Lombardkredit - FinanceScout24

Come funziona un credito lombard?

  • 14.01.2020
  • Ben M.
  • Tempo di lettura: 4 min.

Il credito lombard è un’alternativa interessante ma poco conosciuta al credito privato. La premessa necessaria è che si posseggano già valori mobiliari da offrire alla banca a titolo di garanzia. Nell’articolo qui sotto ti spiego come funziona e quali sono le cose da tenere a mente.

Credito lombard: definizione complicata, spiegazione facile

La definizione del credito lombard è (tieniti forte!): «Il credito lombard è un prestito. Mediante la costituzione in pegno alla base di questo prestito a titolo di garanzia, l’istituto di credito diviene proprietario diretto o indiretto dell’oggetto del pegno e lo assume o lo cede in custodia».

Ovvio.

Ma davvero: ma chi la capisce, questa lingua? Il che è un peccato, perché il credito lombard può essere un’alternativa molto interessante al credito privato. E non è per niente complicato, come vedrai subito.

Con un credito privato l’offerente ti offre una determinata somma di denaro che tu poi gli puoi restituire (inclusi gli interessi) in rate del credito fisse entro un determinato periodo di tempo. L’offerente in tutto ciò corre un certo rischio: egli deve poter confidare nel fatto che gli verserai sempre puntualmente gli importi convenuti. Se non lo fai (nonostante i solleciti), lui avrà il diritto di confiscare il tuo salario o i tuoi oggetti di valore, come ad esempio la tua auto, a compensazione dei tuoi debiti. Ma se (mettiamo il caso) tu non possiedi più nulla, egli sarà costretto a cancellare l’importo del credito e quindi ha perso i suoi soldi.  Tutto questo per dire che per il creditore il rischio deve valere la candela – e per questo gli interessi sui crediti privati di solito sono più alti di quelli che, per esempio, gravano sulle ipoteche, per le quali esiste la garanzia del terreno. Qualcosa di simile accade anche per il credito lombard.

Con il credito lombard hai ‘la botte piena e la moglie ubriaca’

Anche con un credito lombard la tua banca ti presta a breve termine dei soldi che poi le ripagherai con gli interessi. Ma con la differenza che in questo caso offri alla banca ulteriori garanzie che permettono di ridurne il rischio. Nella forma classica la garanzia è data da valori mobiliari come azioni o obbligazioni. Funziona così: 

Partiamo dal presupposto che sei mesi fa, invece di lasciare gran parte dei tuoi risparmi sul conto di risparmio, hai deciso di comprare delle azioni. E ora possiedi titoli del valore di circa 100 000 franchi. Ma adesso ti servono urgentemente 40 000 franchi per un investimento importante. Non sarebbe un problema se tu avessi ancora questa somma sul tuo conto di risparmio – ma hai comprato le azioni. Quindi dovresti vendere abbastanza azioni da ottenere 40 000 franchi. Sarebbe un peccato, visto che speri che il corso delle azioni salga; e così facendo ovviamente perderesti il guadagno atteso. Grazie al credito lombard puoi tenerti le azioni e ottenere lo stesso i contanti.

La formula magica si chiama: costituzione in pegno

Quindi bussi alla tua banca e le chiedi un credito lombard per 40 000 franchi. La banca acconsente e ti versa la somma richiesta. Al contempo, però, tu concedi alla banca il diritto di servirsi dei tuoi titoli, casomai non dovessi restituire il credito. Questo sistema si chiama ‘costituzione in pegno’. Se va tutto liscio riceverai i soldi che ti servono, farai il tuo investimento e restituirai gradualmente il credito con gli interessi. Le azioni continueranno ad appartenerti e approfitterai della crescita del loro corso. Questo, va da sé, è la situazione ideale. Ma facciamo finta che per un qualche motivo tu non paghi il credito. Allora la banca venderà le tue azioni incassando i ricavi fino a quando non compenseranno completamente i tuoi debiti. Per la banca, quindi, il rischio è molto minore rispetto a quello di un credito privato senza simili garanzie. Per questo di solito gli interessi sui crediti lombard sono più modesti, visto che la banca può rinunciare al (alla maggior parte del) supplemento di rischio.

Fun Fact: Il termine di ‘credito lombard’ deriva dalla regione italiana Lombardia, dove già nel Medioevo si concedevano crediti dietro la cessione di oggetti di valore.

Altre informazioni sul credito lombard

Dover pagare meno interessi per il credito è un sogno, non è vero? Ebbene: ovviamente la premessa affinché ciò sia possibile è che tu possegga titoli mobiliari di valore equivalente. Bada bene, di solito non si prende l’intero valore a garanzia: per i titoli a basso rischio si usa calcolare l’80%, per le azioni al massimo il 50%. Questo perché il valore delle azioni può anche scendere. E in quel caso la banca, se le vende, potrebbe ricevere meno di quanto ti ha prestato. E la banca non vuole correre questo rischio. Quindi se tu – ritornando all’esempio di prima – possiedi azioni del valore di 100 000 franchi, non potrai prendere un credito lombard di 100 000 franchi e cedere le azioni a garanzia. In questo caso probabilmente il massimo credito che potresti ottenere sarebbe di 50 000 franchi. Ciò varia però in funzione della strategia di rischio della banca e da cliente a cliente. Anche la destinazione del credito svolge un ruolo: alcune banche ti permettono di fare quello che vuoi con il denaro che ti prestano, altre invece vincolano la destinazione all’acquisto di nuovi titoli mobiliari. Chiedi alla tua banca quale politica segue.

Se soddisfi i requisiti per un credito lombard ti consiglio assolutamente di prendere in considerazione anche questa variante. Se non è possibile non crolla certo il mondo: con il nostro calcolatore del credito privato hai un’alternativa fantastica per verificare senza impegno le possibilità finanziarie a tua disposizione. Fai la prova – e non esitare a contattarci se hai altre domande.

Calcola il tuo credito al consumo e confronta gli offerenti svizzeri

Vorresti un divano nuovo? Hai urgentemente bisogno di un lettino per bambini oppure devi saldare il conto del dentista? Qui puoi ottenere il credito al consumo più adatto a te e al tuo budget. Online e in pochi passaggi, in tutta semplicità.

Confrontare le offerte