Infortunio stradale - FinanceScout24

Infortunio stradale: Cosa devo notificare quando alla mia assicurazione auto?

  • 23.01.2020
  • Amelia L.
  • Tempo di lettura: 3 min.

È un attimo: stai regolando il volume della radio, e bam! Si fa presto a fare un infortunio stradale. E sia che si tratti solo un danno innocuo alla carrozzeria o di uno scontro grave – di solito deve occuparsene l’assicurazione. Ma cosa devi comunicare e come? Ecco tutte le risposte che cerchi.

Come scrivere una notifica di infortunio alla tua assicurazione auto

La regola di base è: qualsiasi danno da infortunio va notificato al più presto possibile. Con questo, però, non voglio dire che devi subito prendere il cellulare, chiamare l’assicurazione e metterti a bestemmiare contro l’idiota che ti ha appena tamponato. Mantieni la calma e segui questa procedura:

Parcheggia il veicolo e controlla le persone e il luogo dell’infortunio

Per fortuna, nella maggior parte degli infortuni stradali si tratta solo di un danno materiale. Ma anche se ti sembra un danno da poco, ferma l’auto al lato della strada e assicurati che non si sia fatto male nessuno. A seconda delle dimensioni dell’infortunio, è possibile che tu debba mettere sulla strada un triangolo mobile di pericolo (a 50 metri di distanza nei centri abitati, a 100 fuori).

Fotografa l’infortunio per la notifica all’assicurazione

Se è possibile farlo senza pericolo, occorre innanzitutto documentare con la massima precisione possibile l’infortunio e il danno che ne è seguito (prima che i veicoli interessati vengano spostati). Quindi prendi il cellulare e fotografa tutto da ogni angolazione – quanto più dettagliata sarà la documentazione che presenterai, tanto prima la tua assicurazione valuterà e liquiderà il danno.

Documenta l’infortunio usando il modulo europeo di constatazione amichevole

Il modulo europeo di constatazione amichevole è un modulo standardizzato che aiuta le persone coinvolte in un infortunio a descrivere la dinamica in cui esso è accaduto. La cosa migliore è avere sempre uno di questi moduli in macchina, così lo potrai compilare subito assieme all’altra persona. Importante: ora non è il momento per darsi la colpa e insultarsi a vicenda. Tentate di descrivere assieme cosa è successo in maniera obiettiva e neutrale. Infatti, questo sarà il documento che presenterai alla tua assicurazione insieme alla notifica dell’infortunio.

Un consiglio da avvocati: nel compilare il modulo, evita formulazioni che facciano  pensare che ti assumi una qualsiasi colpa. Descrivi l’infortunio in maniera neutrale – della colpa si parlerà più tardi. È importante che tutte le parti coinvolte alla fine firmino il modulo.

Notifica all’assicurazione

Dopo avere documentato bene l’infortunio insieme agli altri, si tratta di mandare il tutto quanto prima alla tua assicurazione. La maggior parte delle assicurazioni mettono a disposizione un apposito tool sui loro siti internet. Con questo tool puoi caricare tutto e spedirglielo. 

Devo chiamare la polizia?

Come spesso accade, la risposta a questa domanda è: dipende. Se si tratta solo di un danno relativamente blando alla carrozzeria, se nessuno è ferito e tutte le parti interessate concordano sulla dinamica dell’infortunio, allora si può anche fare senza polizia. Ma se l’infortunio è più grave (feriti, strada bloccata e simili) la polizia va chiamata. È meglio chiamarla anche se vedi che mentre compilate il modulo nascono discussioni che rischiano di sfociare in liti. È importante, a quel punto, che nessuno abbandoni il luogo dell’infortunio finché la polizia non è arrivata.

Notificare il danno all’assicurazione – e pagare lo stesso?

Esatto: a volte ha senso notificare l’infortunio in via ‘precauzionale’ e poi rinunciare al risarcimento del danno da parte dell’assicurazione – se si tratta di un danno non grave alla propria auto senza ulteriori conseguenze per nessuno. Se lo denunci alla tua assicurazione, può darsi che la tua franchigia sia più alta della spesa di riparazione del danno. E non finisce qui: se hai optato per il sistema bonus-malus, rischi che questa notifica ti faccia passare alla classe di premio superiore. Lo stesso vale anche per l’assicurazione di responsabilità civile che, tra parentesi, non serve solo a pagare i danni a terzi, ma anche a respingere richieste ingiustificate da parte di terzi (una parte lesa ha il diritto di presentare la sua rivendicazione direttamente all’assicurazione di responsabilità civile di chi ha causato l’infortunio). Per questo a volte conviene pagare le piccole riparazioni da sé. Ma attenzione: assumersi i costi è possibile solo se è stata danneggiata solo la tua auto – non appena è stato causato anche solo un graffio a un’altra auto, la cosa non funziona più. Infatti, se te ne vai ti si può accusare di fuga del conducente. E questo non solo è molto fastidioso, ma anche punibile, per cui devi assolutamente essere sicuro di quello che fai.


Gli infortuni stradali non sono mai una bella cosa e causano stress a tutte le parti interessate. Per risolvere il tutto nella migliore maniera possibile, segui le regole di comportamento che ti ho appena illustrato. E nel frattempo puoi anche fare un controllo dell’assicurazione: qui troverai molte offerte di varie assicurazioni – una cosa in meno di cui ti dovrai preoccupare poi.

Disdire e cambiare la tua assicurazione auto

Chi cambia l’assicurazione auto, può ottenere davvero un bel risparmio. Pertanto vale la pena dare un’occhiata una volta all’anno. E non è poi così difficile, se sai ciò che conta.

Confrontare le offerte