Documenti assicurazione moto: donna davanti all’auto

Questi sono i documenti necessari per l’assicurazione dei veicoli a motore

  • 04.11.2019
  • Sandra B.
  • Tempo di lettura: 4 min.

Lo sapevi già? Con una verifica periodica della tua assicurazione sui veicoli a motore e paragonando i premi, puoi risparmiare centinaia di franchi all’anno. Per cambiare l’assicurazione auto o moto, però, devi avere pronti i documenti giusti. Ora ti spiego quali sono.

Cambiare la propria assicurazione auto o moto, in fondo, è semplice.  Per poter stipulare online un contratto di assicurazione, devi aver pronti determinati documenti. Se hanno le informazioni giuste, inoltre, le varie assicurazioni possono proporti le offerte più adatte a te. Hanno bisogno delle seguenti informazioni: 

  • Il momento in cui è stata rilasciata la licenza di condurre e il prezzo a nuovo dell’auto determinano l’ammontare del premio. Il premio per un’auto d’occasione con un elevato prezzo a nuovo, per esempio, può essere più alto di quello per un’auto nuova ma con un prezzo a nuovo più basso.
  • All’assicuratore preme anche valutare il tuo potenziale di rischio. Infatti, il rischio di incidenti è statisticamente più altro per i giovani conducenti (fino a 25 anni).

L’ordine non è tutto, ma quasi

Documenti importanti per la tua assicurazione di veicoli a motore

 Iniziamo con la buona notizia. Tutte le informazioni per il cambio dell’assicurazione dei veicoli a motore si trovano  al massimo in tre documenti: la licenza di condurre, la licenza di circolazione e il contratto d’acquisto o di leasing. Se possibile, è anche bene avere sottomano la vecchia polizza assicurativa.

1. Informazioni sul veicolo

Documenti necessari: 

  • contratto d’acquisto

  • licenza di circolazione

  • eventualmente: vecchia polizza assicurativa

Innanzitutto, l’offerente vuole sapere che tipo di veicolo si vuole assicurare. Quanto più precisa sarà la risposta a questa domanda, tanto più personalizzata l’offerta. I dati sul modello, il motore o i CV si trovano nel contratto d’acquisto, che contiene le informazioni più dettagliate. Tra le altre anche quelle sul valore degli optional, dei quali si tiene conto nel calcolo del premio d’assicurazione.

 La data dell’acquisto o del leasing della macchina, la prima messa in circolazione e il luogo di immatricolazione della macchina si trovano invece nella licenza di circolazione. È anche necessario indicare quanti chilometri all’anno si fanno con la macchina. Questo dato è incluso nella vecchia polizza assicurativa, oppure si può anche fare una stima. L’assicurazione vuole anche sapere se la macchina viene usata soprattutto per uso professionale, privato o entrambi. A proposito, il semplice tragitto per recarsi al lavoro non conta quale uso professionale. Avere un garage influisce positivamente sul premio, poiché questo riduce il rischio di danni causati da eventi naturali o da furti.

2. Dati personali

Documenti necessari: 

  • licenza di condurre
  • eventualmente: vecchia polizza assicurativa

I dati personali servono all’assicurazione per creare un profilo di rischio della persona assicurata. Nome e cognome, data di nascita e luogo di residenza sono dati generici solo a prima vista: chi per esempio abita in un Cantone di confine, di solito, paga un premio d’assicurazione maggiore, perché statisticamente in queste aree si verificano più danni materiali e più furti. Anche i giovani conducenti sotto i 25 anni devono pagare di più. 

Ma passiamo a te in qualità di conducente: all’assicurazione interessa soprattutto sapere la data dell’esame della patente che, ovviamente, è indicata nella licenza di condurre. Questa data dimostra l’esperienza di guida. I neoconducenti (chi ha la licenza di condurre da meno di 2 anni) pagano premi più alti. 

Poi l’assicurazione deve sapere chi guida più spesso l’auto interessata. Se quello o quella più frequente non è la persona assicurata, servono anche i suoi dati.  A guidare la tua auto più spesso sei tu, ma ogni tanto qualcun altro si mette al volante? L’assicurazione è pignola e vuole sapere anche questo. Infine, se la persona assicurata o chi guida più spesso la macchina è un cittadino straniero, deve presentare all’assicurazione anche il suo permesso di dimora (B, C, L).

3. Informazioni supplementari

Documenti necessari: 

  • eventualmente: vecchia polizza assicurativa

 Prima di stipulare il contratto ci sono poi ancora alcuni quesiti specifici, ad esempio sul tipo di copertura desiderata. Inoltre va precisata la data dell’inizio dell’assicurazione e, nel caso, chi è la società di assicurazione attuale. In questo articolo troverai altre informazioni sui tipi di copertura esistenti. 

Inoltre l’assicurazione vuole sapere se, negli ultimi cinque anni, un’altra si è rifiutata di assicurarvi o lo ha fatto ma a condizioni più severe. E anche se nello stesso periodo è stato rescisso un contratto d’assicurazione, o se sono stati imposti obblighi particolari. Devi anche indicare eventuali danni precedenti, revoche della licenza, arresti e multe superiori a 250 franchi svizzeri. Attenzione: bisogna essere assolutamente sinceri, perché le bugie hanno le gambe corte e rischi di inciampare facendoti male!

Documenti necessari per l’assicurazione moto

Utile a sapersi: per assicurare la propria moto o cambiare assicurazione sono necessarie le stesse informazioni richieste per l’assicurazione auto. 

Qui troverai altre informazioni utili sull’assicurazione auto.

Evita dichiarazioni false nei documenti per l’assicurazione di veicoli a motore

 Quando si compilano questi documenti è meglio dire la verità. Infatti, in determinati casi, la legge permette alle assicurazioni di recedere dal contratto. L’assicuratore può anche rifiutarsi di coprire i costi di un danno, ridurre determinate prestazioni o addirittura esigere la restituzione di risarcimenti già versati. Sarebbe un bel guaio. Ecco un paio di esempi di situazioni del genere:

  • Si omette di dichiarare che la macchina viene guidata soprattutto dal proprio figlio ventenne.
  • Si dichiara di avere un garage, ma la macchina è sempre parcheggiata per strada.
  • Si omette di dichiarare un incidente causato negli ultimi cinque anni.

In ogni caso, l’assicuratore può ridurre le prestazioni solo se esiste un collegamento tra il danno attuale e l'informazione falsa o scorretta fornita. 

In effetti è davvero facile cambiare l’assicurazione auto o moto. Non trovi anche tu? Personalmente, io verifico la mia assicurazione ogni anno e paragono le varie offerte. Con i documenti giusti alla mano è facile. Ora sai cosa ti serve. Quando avrai tutto pronto, puoi anche consultare il nostro calcolatore dei premi online per trovare l’offerta che fa proprio per te. 

Disdire e cambiare la tua assicurazione auto

Chi cambia l’assicurazione auto, può ottenere davvero un bel risparmio. Pertanto vale la pena dare un’occhiata una volta all’anno. E non è poi così difficile, se sai ciò che conta.

Confrontare le offerte